RAZZO SOYUZ

Il lanciatore Soyuz è un razzo russo sviluppato dalla Korolev Design Bureau (Unione Sovietica) per il trasporto della navicella spaziale Soyuz che ad oggi rappresenta l’unico mezzo di trasporto per gli astronauti verso e dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Fa parte del programma Soyuz. Tuttavia è un razzo che può essere utilizzato come lanciatore generico e quindi può essere utilizzato anche per altri scopi incluso il lancio delle navette Progress e per realizzare lanci commerciali gestiti dalla TSeEsKAbe e dalla Starsem company. I razzi lanciatori Soyuz partono dal Cosmodromo di Bajkonur in Kazakistan e dal Cosmodromo di Pleseck nel nord-ovest della Russia. Sono realizzati dalla società russa OKB Kuznetsov insieme con la CSKB-Progress a Samara (Russia). Il lanciatore venne prodotto nel 1966 e derivava dai razzi Voschod che a loro volta derivavano dai razzi Vostok, basati sul progetto R-7, un missile balistico intercontinentale. Inizialmente il Soyuz era prodotto come razzo a tre stadi con lo stadio superiore chiamato Block I; aveva una lunghezza totale di 45,60 m, una massa di 308 t e un diametro di 10,30 m per il primo stadio e 2,95 m per il secondo stadio; poteva lanciare in un’orbita bassa (200 km di altezza) un carico utile di 6.450 kg.

I commenti sono chiusi.